Fatturazione elettronica privati

La fatturazione elettronica oggi riguarda obbligatoriamente la pubblica amministrazione e tutte le imprese e ditte individuali che hanno rapporti con soggetti economici pubblici, ma la sua applicazione mira a raggiungere anche i soggetti privati.

Si tratta di innovare il sistema degli adempimenti e certificazioni fiscali, in linea con quanto previsto dall’Ocse (organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico).

Per le imprese private, non si tratterà di un obbligo alla fatturazione, i decreti attuativi della riforma fiscale del 21 aprile 2015, puntano ad estendere la fattura elettronica tra privati attraverso una serie di incentivi all’utilizzo del nuovo sistema.

I benefici che ne comporta, possiamo già riscontrarli nella Pubblica Amministrazione,

  • maggiore efficienza dei processi di gestione documentale e dei processi informativi, tra le aree aziendali e tra i rapporti tra le aziende;
  • workflow informativi automatizzati per contrastare l’evasione fiscale.

Il decreto sulla fattura elettronica tra privati, prevede a partire dal 1° gennaio 2017, solo per via opzionale, l’invio elettronico della fattura all’Agenzia dell’Entrate di tutte le fatture emesse e ricevute.

Chi sceglierà di introdurla nei suoi processi aziendali, usufruirà di una serie di vantaggi:

  • verrà abolito lo spesometro, dunque non sarà più obbligatoria la comunicazione delle operazioni soggette allo scontrino fiscale;
  • sarà abolito l’obbligo di comunicazione relativo alle black lists  (art. 50, comma 6, D.L. n. 331/1993)
  • rimborsi IVA più veloci, entro tre mesi dalla presentazione della dichiarazione annuale.
  • i commercianti avranno la possibilità di trasmettere i dati dei corrispettivi all’Agenzia dell’Entrate in maniera telematica, eliminando di fatto l’emissione dello scontrino fiscale.

Si attendono nuove novità e semplificazioni per la fattura elettronica tra privati, per rendere conveniente la sua adozione, nonostante la non obbligatorietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.