Le novità per il 2015 in tema di Fatturazione elettronica

fattura elettronica 2015Il primo traguardo per la fatturazione elettronica digitale è stato raggiunto il 6 giugno 2014, con l’obbligatorietà per tutti i fornitori della PA Centrale di inviare Fatture elettroniche. Il 31 marzo 2015 è stato fissato un altro obiettivo che, oltre a rendere obbligatoria la fatturazione elettronica per le aziende anche verso le PA locali, rappresenta un’occasione di crescita per l’intero Sistema Paese. L’obbligo di Fattura elettronica si estenderà a tutti i Comuni, alle Province, alle Regioni, alle Università, agli Enti della Sanità ecc. Di conseguenza le imprese, fornitrici della PA, dovranno dotarsi di sistemi, servizi o soluzioni per la creazione di una Fattura in formato elettronico strutturato (XML Tracciato FatturaPA), firmarla digitalmente, inviarla al Sistema di Interscambio (il nodo centrale che riceve e smista le fatture dirette a ogni PA ed invia le notifiche) che ci permette di monitorare l’invio, l’avvenuta consegna e l’accettazione della fattura elettronica da parte delle Pubbliche Amministrazioni e di provvedere alla conservazione obbligatoriamente in modalità digitale.

Dal punto di vista normativo, si attende la circolare interpretativa sul Decreto Ministeriale del 17 giugno 2014, in tema di Conservazione Digitale, che dovrà definire le modalità di archiviazione documentale a fini fiscali, obbligatoria nel caso di fatturazione elettronica verso la PA. Inoltre dovranno essere chiarite le modalità di assolvimento dell’imposta di bollo per il periodo transitorio, l’eliminazione dell’obbligo di invio all’Agenzia delle Entrate dell’impronta dell’archivio informatico già conservato. Sempre in tema di Conservazione, nel 2015 dovrebbe anche essere pubblicato l’elenco ufficiale dei Conservatori Accreditati da AgID: tra questi, le PA potranno scegliere i conservatori cui affidarsi per il servizio di Conservazione Digitale.

Nel 2015, ci muoveremo verso un’innovazione digitale  fatta di processi più semplici, economici e performanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *