Piano di attivazione Fattura elettronica per tutti i Comuni

L’articolo 25 del Decreto Legge 24 aprile 2014, n.66 “Misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale”, stabilisce che, dal 31 Marzo 2015 entra in vigore l’obbligo della fatturazione elettronica per tutti gli Enti Locali. Si tratta di una grande “rivoluzione” per l’Italia digitale, che già dallo scorso 6 giugno, aveva coinvolto Ministeri, Agenzie Fiscali, Enti di Assistenza e Previdenza sociale. Dopo tale termine, tutta la Pubblica Amministrazione, locale e centrale potrà accettare solo fatture in formato elettronico.

Le regole ed i meccanismi di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture elettroniche sono indicati nel Decreto del MEF n.55 del 3 aprile 2013.

Al fine di rendere reale l’avvio del nuovo sistema di fatturazione elettronica anche per  i Comuni, l’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) e l’Anci, hanno inviato una nota congiunta a tutti i sindaci, corredata da una guida che riassume i principali adempimenti e le attività necessarie per portare a termine l’adozione della fattura elettronica, e un breve questionario da compilare.

Nel questionario, dopo le generalità dell’ente, ci sono domande che riguardano il numero degli uffici abilitati a ricevere fatture, gli arrivi dell’ultimo biennio e i picchi dell’anno in cui si registrano più documenti compresi quelli con allegati di notevole dimensione, l’intenzione di utilizzare intermediari per la ricezione, ed Infine vengono individuate le date di attivazione dei processi finalizzati all’attivazione e alla comunicazione dei servizi di innovazione del sistema di fatturazione elettronica.

Le comunicazioni  dovranno pervenire entro il 23 Gennaio ad Agid (fatturazione.elettronicaPA@agid.gov.it)  e per conoscenza all’Ifel (fatturaelettronica@fondazioneifel.it) e dovranno delineare l’esistenza di un proprio piano di attività per l’adozione della nuova fatturazione.

Le informazioni richieste sono di fondamentale importanza per migliorare la conoscenza dell’impatto della fatturazione elettronica e per l’individuazione di strumenti di supporto più efficaci ai fini della sua attuazione presso le Pubbliche Amministrazioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *