Presentazione del Piano di informatizzazione PA

Sono passati sei mesi dalla conversione in legge del D.L. 24 giugno 2014 n.90  (con la legge dell’ 11 agosto 2014) che avvia il processo di semplificazione della Pubblica Amministrazione, obbligando gli enti pubblici ad approvare “un piano di informatizzazione  delle procedure  per  la  presentazione   di   istanze,   dichiarazioni   e segnalazioni che permetta  la  compilazione  on  line  con  procedure guidate accessibili tramite autenticazione con  il  Sistema  pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini  e  imprese (in base all’art. 24, comma 3-bis, D. L. n. 90/2014)”. Le procedure sono volte al completamento dell’iter burocratico, il tracciamento dell’istanza con individuazione del responsabile del procedimento e l’indicazione dei termini entro i quali il richiedente ha diritto ad ottenere una risposta (“servizi di rete” ex art. 63 del CAD).

Il processo di semplificazione della Pubblica Amministrazione prevede un duplice adempimento, entro il 16 febbraio 2015:

  • predisporre e pubblicare il Piano di informatizzazione dei servizi;
  • attuare il piano, consentendo ai propri utenti di fruire dei servizi in rete.

Si tratta di un primo importante passo verso il complesso processo di semplificazione della Pubblica Amministrazione che attendiamo da tempo, a totale vantaggio di imprese e cittadini, che vedrà nella fattura elettronica la sua prossima tappa (dal 31 marzo 2015 obbligatoria per tutte le PA).

Per la completa informatizzazione, le amministrazioni dovranno attrezzarsi per la ricezione, gestione e conservazione di documenti e fascicoli informatici, adottando sistemi di gestione documentale, meglio se integrati, come nel caso di mDM, la soluzione di Men at work, che permette di integrare il servizio di fattura elettronica, già obbligatorio per le amministrazioni centrali, e che a breve sarà applicato a tutti gli Enti Locali.

La  soluzione mDM, di Enterprise Content Management, per la gestione del flusso documentale e la fattura elettronica, ha una struttura modulare, che integra: Protocollo a norma DigitPA, gestione del registro di protocollo, gestione titolario, gestione documentale avanzata, firma digitale, EMAIL/PEC, conservazione sostitutiva, servizi Postali H2H, gestione organizzazione aziendale e workflow.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.