In Toscana, dal 1 Ottobre 2014 non sarà possibile autocertificare la propria fascia di reddito sulla singola ricetta

 Un cambiamento epocale per la Sanità, che dovrebbe produrre risparmi e abbattere gli impedimenti burocratici: entro il 31 dicembre in Toscana scompariranno le ricette rosse e più avanti dovrebbero seguire la stessa evoluzione anche quelle utilizzate per fare visite ed esami.

A partire dal 1 ottobre 2014, il medico compilerà la Ricetta Elettronica direttamente da PC. I dati saranno registrati sul chip della tessera sanitaria; successivamente consegnerà al cittadino un foglietto bianco con  un codice relativo alla prescrizione e il codice della fascia di reddito (questa prassi è transitoria e sarà di aiuto al il paziente per i primi tempi). Il cittadino consegnerà tutto, foglietto e tessera sanitaria, al farmacista che non sarà più tenuto a catalogare e spedire alla Asl i pacchi di ricette rosse.

La novità ruota attorno all’aspetto economico. I cittadini che effettuano dichiarazioni dei redditi oppure compilano la dichiarazione ISEE non devono presentarsi allo sportello o utilizzare gli strumenti informatici a disposizione in quanto i dati risulteranno inseriti automaticamente; la posizione economica dell’assistito è ricavata direttamente dalla banca dati Sistema Tessera Sanitaria dell’Agenzia delle Entrate e dalla banca dati ISEE dell’INPS.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *