Servizio @e.bollo: nuovo impulso alla digitalizzazione

Grazie al provvedimento emanato dall’Agenzia delle Entrate di i@e.bollontesa con il dipartimento della Funzione Pubblica del 19 settembre 2014 si avvia il progetto per il pagamento on-line dell’imposta di bollo anche con carte di credito, di debito o prepagate.

Il servizio del bollo digitale è stato battezzato @e.bollo. Si tratta di un nuovo impulso alla semplificazione e alla dematerializzazione dei documenti della Pubblica Amministrazione che sarà attivo nei prossimi mesi sui portali delle PA e degli intermediari che offriranno servizi interattivi di dialogo con gli utenti per la richiesta e il rilascio di documenti elettronici e saranno attivati i servizi di pagamento, sulla base delle linee guida e delle specifiche tecniche dal’Agenzia delle Entrate e dall’Agenzia per l’Italia digitale.

Il servizio @e.bollo consente l’acquisto della marca da bollo digitale, che associa l’Identificativo Univoco Bollo Digitale (IUBD) all’impronta del documento da assoggettare ad un’imposta. Per fare in modo che l’imposta venga considerata assolta, dovrà esserci corrispondenza tra l’impronta del documento soggetto a bollo e l’impronta del documento contenuta nella marca da bollo digitale.

L’introduzione di questo nuovo strumento consente lo sviluppo di procedure on-line e la dematerializzazione dei  documenti in un’ottica di semplificazione degli adempimenti a favore dei contribuenti.

Dunque nei prossimi mesi l’Agenzia delle Entrate e Agenzia per l’Italia Digitale pubblicheranno l’elenco delle Pubbliche Amministrazioni che progressivamente attiveranno i servizi e quello degli intermediari che forniranno il servizio di pagamento e di emissione della “marca da bollo digitale”, @e.bollo, nonché una guida operativa dedicata agli utenti.

Fonte: Agenzia entrate – provvedimento 19 settembre 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *