sistema di gestione documentale sanitaria

sistema di gestione documentale sanitariaL’informatizzazione dei processi all’interno delle strutture sanitarie, porta notevoli vantaggi sia dal lato utente, sia per l’organizzazione interna delle istituzioni sanitarie e per i fornitori del settore sanitario.

Attraverso la tecnologia, si è resa possibile l’interoperabilità, ovvero la capacità del sistema di inserirsi in maniera semplice, efficace in un workflow completamente integrato.

L’obiettivo che ci dobbiamo porre è di rendere completamente automatizzato, digitale ed integrato il flusso di lavoro all’interno di una struttura sanitaria.

A tale scopo, abbiamo bisogno di un sistema di gestione documentale sanitaria, che da una parte velocizza l’andamento dell’operatività e dall’altro affronta la normativa relativamente alle tempistiche di conservazione delle pratiche di archiviazione e conservazione dei documenti sanitari, in modo da fondere necessità giuridiche con esigenze di tipo organizzativo.

Il sistema di gestione documentale sanitaria mDM (Maw Document Management) è pensato per conciliare le esigenze dei vari attori interessati: gli amministratori, i fornitori di prestazioni sanitarie, i produttori e l’industria farmaceutica, l’utente finale, i medici e gli operatori sanitari in genere.

Data la complessità del settore, che si pone nella sfera della salute del cittadino, non possiamo parlare di una mera semplificazione dei procedimenti amministrativi, ma dell’attuazione di un sistema di gestione documentale sanitaria, che garantisca l’integrità e l’identificazione univoca e certa dei documenti, e la loro interoperabilità, permettendone una ricerca veloce, migliore qualità e pertinenza del servizio offerto, riducendo così gli errori e dando servizi efficienti ai cittadini.

La gestione di tale documentazione sia essa di carattere sanitario o amministrativo, va affrontata, dunque, con strumenti integrati. Le procedure di archiviazione, secondo le norme del D.P.R. 445/200012, in materia di protocollo informatico, seguono le regole di formazione del documento digitale, la sua corretta archiviazione e trasmissione, al fine di garantirne la classificazione e autenticità. In questo tessuto si inserisce la fatturazione elettronica, ormai oltre che un’esigenza, un obbligo per tutti quegli enti che, come gli istituti sanitari, si interfacciano con le pubbliche amministrazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *