Il Veneto vince il premio nazionale eGOV per informatizzazione Sanità

In 18 giorni digitalizzate 1milione 283mila ricette pari all’85% delle prescrizioni effettuate dai medici di base

A partecipare al concorso 112 progetti da tutta Italia, suddivisi in 4 categorie, ma il riconoscimento è stato assegnato a Regione Veneto e Arsenàl.IT (il Consorzio tra le Aziende Sanitarie Venete per l’informatizzazione) per i progetti che hanno permesso la dematerializzazione della ricetta rossa farmaceutica, oggi a regime in tutta la regione, e per l’attività di labelling, vale a dire di certificazione di interoperabilità dei software sanitari, che Arsenàl.IT sta realizzando nell’ambito della definizione del Fascicolo Sanitario Elettronico regionale.

La “ricetta rossa”, partita in Veneto il primo settembre, ha visto trattate in questa modalità innovativa 1 milione 283 mila 250 ricette, pari all’85% delle prescrizioni effettuate dai medici di base. Di queste, il 67% è stato preso in carico dalle farmacie, che hanno erogato digitalmente il 97% dei farmaci prescritti.

«Investendo sull’informatizzazione –  afferma l’Assessore alla Sanità Luca Coletto – abbiamo vinto una partita fondamentale per la modernizzazione della sanità. Informatizzare significa semplificare e rendere più sicuri i processi, agevolare il cittadino che dovrà sempre meno rivolgersi fisicamente agli sportelli, risparmiare ingenti risorse da reinvestire nelle cure».

Lo scorso anno il premio era stato vinto dalla Regione Calabria con il progetto CalabriaInnova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *